William Ury

Negoziazione: parla W. Ury l’inventore della negoziazione win win

William Ury con il suo best seller “Getting to yes”, tradotto in Italiano in “L’arte del negoziato”, scitto con R. Fisher, è considerato  l’”inventore” dei metodi di negoziazione win-win. Non è il solito teorico della negoziazione che studia le tecniche a partire da diversi studi o esperimenti realizzati su studenti universitari ma che poco sa appplicarle:  si è impegnato personalmente nella negoziazione per la risoluzione di  gravi conflitti sul lavoro, per la liberazione di ostaggi ed ha fondato insieme all’ex presidente USA, Jimmy Carter l’International  Negotiation Network, organizzazione non governativa che opera per favorire la risoluzione di guerre civili, è stato consulente del Crisis Management Center alla Casa Bianca e qui mi fermo perché la lista dei suoi interventi è enorme.

Inoltre Ury è il co-fondatore dell’ Harvard’s Program on Negotiation, autore di tesi fondamentali sulla negoziazione e sulla mediazione come: “L’arte del negoziato”, “Negoziare in condizioni difficili”, “Risolvere conflitti” e “Il no positivo” .

Una vera autorità sui metodi della negoziazione win win eppure i suoi video sono abbastanza rari, qualche breve intervista per l’uscita dei suoi libri e poco altro.

Condivido con voi una delle sue rare apparizioni dove parla del suo metodo e di come gli è venuta l’idea di svilupparlo.

Visita il primo Shop per formatori

Leggi il nuovo manuale di Public Speaking, “Davanti a Tutti” o scarica l’estratto gratuito

Scarica l‘eBook gratuito “Stare in aula o “La valigia del formatore”.

Iscriviti alla nostra newsletter 

Vuoi un corso o del coaching di formazione formatori? o di Public Speaking? Scrivici

Autore: 

Chi è Roberto Luperini ... in numeri:
13 anni dipendente o dirigente in aziende multinazionali
20 anni di attività come formatore, facilitatore e consulente.
90 aziende mi hanno scelto come formatore
18.000 partecipanti, ho avuto la fortuna di conoscere durante: corsi, classi, eventi.

    Trovami online:
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter
  • youtube
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *